Castradina
Cucina Veneziana
     
 
Castradina
 
menù
antipasti e cichetti
primi
secondi e contorni
dolci

La castradina è un piatto della tradizione veneziana che si si preparava fin dal '700 il giorno della festa della Madonna della Salute (21 novembre).

Acquistare un pezzo di castradina* dal macellaio. Lavarla bene con una spazzola con setole dure fino a togliere tutta la concia.

Mettere a bollire la carne per tre volte cambiando l'acqua ogni volta. Fatto ciò in un'altra pentola si procede alla cottura vera e propria sempre in acqua. Quando la castradina è quasi cotta, si aggiunge la verza tagliata fine e si lascia bollire per mezz'ora. Condire con abbondante sale e pepe e servire con pane abbrustolito. Cabernet Franc te netta ea bocca.

 

*castradina - montone castrato salmistrato

 

È un omaggio alla fedeltà del Dalmati che, nel lunghissimo isolamento patito da Venezia durante la pestilenza, sono stati gli unici a rifornire gli abitanti di cibo. Ma ciò che potevano offrire era quello che avevano a portata di mano, cioè il montone, diffusissimo in quei territori. Quindi durante quei lunghi diciotto mesi i Veneziani hanno mangiato quasi esclusivamente quella saporita pietanza. Ecco perché a ricordo di quel travagliato periodo si è mantenuta la tradizione di mangiare, durante la festività della Salute, la castradina.

Castradina
 
elforceentertainment all right reserved